IMPORTANTE

Le visite guidate prenotate in offerta (sconto) non possono essere modificate o rimborsate

SETTEMBRE 2019

Mediolanum: Milano al tempo dei Romani – SABATO 14 SETTEMBRE 2019 ore 15:00

10,00

Andremo alla ricerca dell’anima di Milano, ricostruendone la storia più antica e riscoprendone il perimetro originario.
Cercheremo di rievocare la città antica, nascosta sotto la metropoli moderna con l’uso della nostra immaginazione e attraverso i frammenti dei monumenti che oggi non esistono più; il palazzo Imperiale, il Circo, il Teatro, l’Anfiteatro , le terme che sono oggi i simboli e i ricordi di un’epoca illustre.
Un viaggio nel suo passato più remoto dedicato a chi ha voglia di dimenticare il frastuono e lo smog della città per recuperare l’identità di Milano e sognare ad occhi aperti il suo glorioso passato.

In offerta!

PRERAFFAELLITI. Amore e Desiderio – DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019 ore 15:30

24,00 20,00

Eccezionale mostra realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra che illustra il movimento preraffaellita e la centralità, nella loro poetica, dell’ispirazione italiana.

La corrente si sviluppa in Inghilterra, nel contesto dell’arte simbolista, nella seconda metà dell’800 ed è rappresentata da artisti che guardarono all’arte che precedeva Raffaello Sanzio, valorizzando la spontaneità della natura rispetto alla bellezza.

Con le loro opere riportarono in vita i costumi di un passato immaginario e nostalgico che possiamo rivivere oggi tra le sale di Palazzo Reale.

In battello sui Navigli – DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019 ore 16:30

10,0025,00

In battello ripercorreremo gli antichi luoghi solcati dai barconi che in tempi antichi rifornivano la nostra città. Ammireremo il vicolo dei Lavandai, storico lavatoio dove le donne per secoli hanno pulito a forza di braccia i panni dei milanesi. Proseguiremo verso palazzo Galloni, sede del centro delle incisioni.  e arriveremo fino alla chiesa doppia di San Cristoforo, capolavoro del XIV secolo per poi tornare verso il vicolo dei Lavandai ed entrare finalmente nella Darsena, antico porto di scambio per il commercio con il Lago Maggiore. Expo 2015 ha permesso di rianimare questa zona, rendendola uno dei luoghi più frequentati dai milanesi. Per ultimo ma non meno importante scopriremo anche il motivo per cui il Ponte dello Scodellino (il punto di collegamento tra Naviglio Grande e Darsena) venne chiamato in questo modo, insieme a tante altre curiosità.

Scopriremo così i Navigli non a piedi ma sull’acqua seguendo le rotte battute dai barconi.

In offerta!

PRERAFFAELLITI. Amore e Desiderio – SABATO 21 SETTEMBRE 2019 ore 16:50

24,00 20,00

Eccezionale mostra realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra che illustra il movimento preraffaellita e la centralità, nella loro poetica, dell’ispirazione italiana.

La corrente si sviluppa in Inghilterra, nel contesto dell’arte simbolista, nella seconda metà dell’800 ed è rappresentata da artisti che guardarono all’arte che precedeva Raffaello Sanzio, valorizzando la spontaneità della natura rispetto alla bellezza.

Con le loro opere riportarono in vita i costumi di un passato immaginario e nostalgico che possiamo rivivere oggi tra le sale di Palazzo Reale.

In offerta!

Cimitero Monumentale, Tour 2 – DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019 ore 10:30

12,00 10,00

Proseguiamo il nostro viaggio tra le 250 mila sepolture, compresi i colombari ed ossari, ospitati nel Cimitero Monumentale. Nel Tour 1 abbiamo scoperto il Famedio, le Gallerie di Ponente e di Levante, le Terrazze, L’emiciclo e l’area centrale per concludere la nostra passeggiata scoprendo l’area cimiteriale riservata alla religione Ebraica.

Nel Tour 2 ci inoltreremo nel giardino cimiteriale, scopriremo grandi artisti e le storie di molti altri uomini arrivando fino all’Ossario, una specie di Pantheon più piccolo. Questa piccola e meravigliosa struttura è circondata da una zona chiamata Necropoli che rappresenta il vero cuore del cimitero. Il percorso proseguirà verso i Rialzati di Ponente per concludersi nell’area, un tempo indipendente, dedicata alle sepolture degli Acattolici.

In offerta!

Cimitero Monumentale, Tour 3 – DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019 ore 14:30

12,00 10,00

E’ con voi, curiosi e innamorati di questa silente città dei morti, che varchiamo nuovamente la cancellata del nostro cimitero che separa i due mondi ma gli permette anche di restare sempre in contatto. Passeggeremo ancora tra i viali di questo giardino pieno di vita e di memoria incontrando uomini e donne la cui storia vi colpirà ed emozionerà.

Arriveremo a ridosso del muro perimetrale, a 625 metri esatti dalla cancellata di ingresso ed entreremo finalmente nel primo tempio crematorio d’Italia. Scopriremo i giardini cinerari e passeggiando tra i riparti laterali arriveremo alla cripta del famedio.

Renderemo omaggio a coloro che hanno reso grande Milano e l’Italia tutta e che la loro grandezza ci impedisce di dimenticare.

Avremo nuovamente il piacere di condividere con voi le grandi emozioni che questo luogo misterioso e silenzioso concede al milanese che ha la voglia di esplorarlo.

Con questo terzo tour potrete finalmente dire di “conoscere” il Monumentale…ma…non temete! Altri percorsi vi attendono alla scoperta della Milano dei “grandi”.

Nella convinzione che coloro che qui trascorrono l’eterno riposo sarebbero lieti di ricevere i nostri omaggi.

Cenacolo e Santa Maria delle Grazie – VENERDÌ 27 SETTEMBRE 2019 ore 15:05

25,00

Leonardo fu protagonista assoluto della città di Milano per cui fu al servizio per ben 17 anni.

Arrivò nel 1482 con una lettera di presentazione in cui dichiarò di essere pronto a progettare macchine da guerra e armi per la corte Sforzesca. Ma a Milano lascerà molto di più; Ludovico il Moro stava realizzando il suo sogno: creare nel quartiere delle Grazie una città ideale destinata ai cortigiani e ai suoi più stretti collaboratori. Di questo sogno, ci rimane oggi la meravigliosa casa degli Atellani (nel cui giardino possiamo ammirare la Vigna di Leonardo) e la chiesa di Santa Maria delle Grazie che il Moro volle trasformare nel mausoleo della casata degli Sforza.

Chiamò quindi Leonardo a decorare il refettorio del convento Domenicano delle Grazie ed è proprio lì che oggi possiamo ammirarlo. Leonardo, per realizzarlo, non utilizzò la tradizionale tecnica dell’affresco che impone una stesura del colore sull’intonaco ancora umido, ma volle sperimentare la possibilità di intervenire sull’intonaco asciutto per poter tornare a più riprese sull’opera. Purtroppo l’idea del Maestro non si rivelò vincente, e la pittura incominciò a deteriorarsi.

Oggi ammiriamo il Cenacolo così come appare dopo il grandioso restauro del 1999, che riportò alla luce le stesure originali.

Durante la visita guidata rivivremo la Milano del Rinascimento attraverso ciò che oggi rimane del sogno di Ludovico il Moro.

Porta Nuova: Milano in verticale. – DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019 ore 16:00

10,00
Per Umberto Boccioni, leader del movimento futurista, già nel 1910 Milano è “La città che sale”.
Da un punto di vista storico, Milano è la città italiana che più si è sviluppata in verticale attraverso la costruzione di famosissimi grattacieli. 
Interi quartieri sono stati completamente stravolti da questi giganti vetrati che hanno fatto la loro comparsa uno dopo l’altro, trasformando per sempre lo skyline milanese.
Passeggeremo insieme, con lo sguardo rivolto verso l’alto, per scoprire questi edifici che “grattano il cielo” e che si sfidano l’un l’altro contendendosi il primato di grattacielo più alto d’Italia.

Dalla nuovissima Piazza Gae Aulenti, ci sposteremo nel quartiere delle ex Varesine, proseguiremo nel quartiere isola con il famosissimo Bosco Verticale, per terminare poi la visita sotto il Palazzo della Regione Lombardia. 
Scopriremo una Milano nuova, moderna, all’avanguardia, frutto della sfida di architetti di fama internazionale.

IMPORTANTE

Le visite guidate prenotate in offerta (sconto) non possono essere modificate o rimborsate

OTTOBRE 2019

In offerta!

PRERAFFAELLITI. Amore e Desiderio – SABATO 5 OTTOBRE 2019 ore 17:30

24,00 20,00

Eccezionale mostra realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra che illustra il movimento preraffaellita e la centralità, nella loro poetica, dell’ispirazione italiana.

La corrente si sviluppa in Inghilterra, nel contesto dell’arte simbolista, nella seconda metà dell’800 ed è rappresentata da artisti che guardarono all’arte che precedeva Raffaello Sanzio, valorizzando la spontaneità della natura rispetto alla bellezza.

Con le loro opere riportarono in vita i costumi di un passato immaginario e nostalgico che possiamo rivivere oggi tra le sale di Palazzo Reale.

In offerta!

La Milano de “I Promessi Sposi”- DOMENICA 6 OTTOBRE 2019 ore 10:30

12,00 10,00

A partire da via San Gregorio, dove è possibile ammirare ciò che rimane dell’antico Lazzaretto, si seguirà il percorso del Renzo manzoniano attraverso la città.

Passeggiando lungo i corsi Venezia e Vittorio Emanuele II ci si immergerà nella Milano seicentesca descritta ne I Promessi Sposi: grazie alla lettura di alcuni passi del romanzo che rievocano gli eventi legati al celebre tumulto di San Martino, sarà possibile, di tappa in tappa, comprendere l’evoluzione degli edifici ancora esistenti o ricostruire l’aspetto della città ormai scomparsa.

Un suggestivo percorso letterario-artistico che condurrà il gruppo fin sotto la «gran macchina del Duomo» per poi concludersi davanti alla chiesa di San Fedele, proprio ai piedi del bronzeo Don Lisander: da oltre un secolo al centro della piazza, ricorda al milanese distratto la storia di un uomo che con il suo capolavoro letterario, popolato di personaggi così straordinari e familiari allo stesso tempo, riuscì unificare sul piano linguistico una nazione ancora divisa politicamente.

In offerta!

PRERAFFAELLITI. Amore e Desiderio – DOMENICA 6 OTTOBRE 2019 ore 15:10

24,00 20,00

Eccezionale mostra realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra che illustra il movimento preraffaellita e la centralità, nella loro poetica, dell’ispirazione italiana.

La corrente si sviluppa in Inghilterra, nel contesto dell’arte simbolista, nella seconda metà dell’800 ed è rappresentata da artisti che guardarono all’arte che precedeva Raffaello Sanzio, valorizzando la spontaneità della natura rispetto alla bellezza.

Con le loro opere riportarono in vita i costumi di un passato immaginario e nostalgico che possiamo rivivere oggi tra le sale di Palazzo Reale.

Milano, Cimitero Monumentale – Tour 1 – SABATO 12 OTTOBRE 2019 ore 10:30

12,00

Un fantastico e misterioso “Museo a cielo Aperto” progettato da Carlo Maciachini che lo ha concepito come un incantevole giardino che offre riposo ad illustri milanesi all’ombra di alberi ormai secolari.

Oltre alle statue e ai capolavori disseminati nei viali del cimitero i veri protagonisti del nostro tour saranno i personaggi più o meno famosi che con le loro azione hanno lasciato un segno nella storia della città di Milano e che qui trascorrono in pace l’eternità.

Inizieremo scoprendo il Famedio, le Gallerie di Ponente e di Levante, le Terrazze, L’emiciclo e l’area centrale per concludere la nostra passeggiata scoprendo l’area cimiteriale riservata alla religione Ebraica.

In offerta!

Le Vie Del Piacere: Brera e i Suoi Bordelli – DOMENICA 13 OTTOBRE 2019 ore 15:30

12,00 10,00

Brera rappresenta senza dubbio uno dei quartieri più vivaci ed eleganti della città di Milano. Con questo tour scopriremo, però, un volto nascosto di questa zona della nostra città, riportando in vita quelli che erano i suoi antichi quartieri a luci rosse e passeggiando per i luoghi in cui si trovavano le famosissime “case chiuse”.

Prima dell’avvento della legge Merlin del 1958 che ne decretò la chiusura, Milano, in particolare in zona Brera, erano infatti attivi moltissimi bordelli e casini che hanno contribuito a scriverne la storia e renderlo uno dei luoghi più pittoreschi della città.

Da via Brera a via san Carpoforo, passando per la cosidetta “Contrada dei Tett” e approdando al mitico Fior Ciar 17, uno dei luoghi di piacere più famosi ubicato proprio in via Fiori Chiari 17, ricostruiremo insieme la storia delle case di tolleranza milanesi, riscoprendo i loro usi e i loro costumi, ma anche le loro difficoltà, riportandole in vita per qualche ora per raccontarci di una Milano ormai del tutto scomparsa.

In offerta!

De Chirico – DOMENICA 13 OTTOBRE 2019 ore 16:50

24,00 22,00

Il pittore più celebrato e contraddittorio del XX secolo arriva a Palazzo Reale!

Una mostra inedita che esporrà circa 120 opere provenienti dai principali musei nazionali (tra cui la Pinacoteca di Brera, il Museo del 900 di Milano, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma) e internazionali (il Metropolitan Museum di New York, la Tate Modern di Londra, il Pushkin Museum di Mosca, The Menil Collection di Houston).

Sebbene sia considerato uno dei più grandi pittori italiani, Giorgio de Chirico (1888-1978) nasce a Volo, in Grecia. Il mondo classico avrà infatti per lui  un ruolo fondamentale e sarà fonte di ispirazione.

Allo scoppio della prima guerra mondiale i fratelli de Chirico si arruolarono come volontari e vengono inviati a Ferrara.Qui Giorgio incontrerà il pittore futurista Carlo Carrà e insieme daranno avvio alla corrente nota come “pittura metafisica”.

La pittura metafisica porrà le basi per la nascita del “Surrealismo”, corrente artistica che privilegerà la rappresentazione dell’io interiore dell’artista a discapito della fedeltà realistica.

De Chirico morirà a 90 anni come artista affermato e riconosciuto.

Una mostra che , per sezioni tematiche, mira a ripercorrere il percorso artistico di colui che passò alla storia “per aver gettato le basi del Surrealismo e sconvolto la storia della pittura con l’invenzione della Metafisica”.

Vi aspettiamo!

Cenacolo e Santa Maria delle Grazie – SABATO 19 OTTOBRE 2019 ore 16:00

25,00

Leonardo fu protagonista assoluto della città di Milano per cui fu al servizio per ben 17 anni.

Arrivò nel 1482 con una lettera di presentazione in cui dichiarò di essere pronto a progettare macchine da guerra e armi per la corte Sforzesca. Ma a Milano lascerà molto di più; Ludovico il Moro stava realizzando il suo sogno: creare nel quartiere delle Grazie una città ideale destinata ai cortigiani e ai suoi più stretti collaboratori. Di questo sogno, ci rimane oggi la meravigliosa casa degli Atellani (nel cui giardino possiamo ammirare la Vigna di Leonardo) e la chiesa di Santa Maria delle Grazie che il Moro volle trasformare nel mausoleo della casata degli Sforza.

Chiamò quindi Leonardo a decorare il refettorio del convento Domenicano delle Grazie ed è proprio lì che oggi possiamo ammirarlo. Leonardo, per realizzarlo, non utilizzò la tradizionale tecnica dell’affresco che impone una stesura del colore sull’intonaco ancora umido, ma volle sperimentare la possibilità di intervenire sull’intonaco asciutto per poter tornare a più riprese sull’opera. Purtroppo l’idea del Maestro non si rivelò vincente, e la pittura incominciò a deteriorarsi.

Oggi ammiriamo il Cenacolo così come appare dopo il grandioso restauro del 1999, che riportò alla luce le stesure originali.

Durante la visita guidata rivivremo la Milano del Rinascimento attraverso ciò che oggi rimane del sogno di Ludovico il Moro.

In offerta!

I Promessi Sposi Tour 2 – Milano e la peste – DOMENICA 20 OTTOBRE 2019 ore 10:30

12,00 10,00

Sono passati due anni da quando Renzo fuggì da Milano in seguito agli eventi legati alla rivolta di San Martino.

Questa volta però il giovane stenta a riconoscere i luoghi e le vie attraversate durante il tumulto. Milano è stata nuovamente colpita dalla peste. Manzoni ci descrive una città piegata dal morbo che cerca invano di rialzarsi.

Seguiremo un’altra volta Renzo alla disperata ricerca di Lucia. Attraverso i suoi occhi e le sue parole, percorrendo le strade della nostra città, torneremo nel lontano 1630 e rivivremo Milano durante una delle peggiori pestilenze che la colpirono, quella che il mondo ricorda con il nome di “Peste Manzoniana” e durante la quale morirono più di 60000 persone.

Cenacolo e Santa Maria delle Grazie – DOMENICA 20 OTTOBRE 2019 ore 14:35

25,00

Leonardo fu protagonista assoluto della città di Milano per cui fu al servizio per ben 17 anni.

Arrivò nel 1482 con una lettera di presentazione in cui dichiarò di essere pronto a progettare macchine da guerra e armi per la corte Sforzesca. Ma a Milano lascerà molto di più; Ludovico il Moro stava realizzando il suo sogno: creare nel quartiere delle Grazie una città ideale destinata ai cortigiani e ai suoi più stretti collaboratori. Di questo sogno, ci rimane oggi la meravigliosa casa degli Atellani (nel cui giardino possiamo ammirare la Vigna di Leonardo) e la chiesa di Santa Maria delle Grazie che il Moro volle trasformare nel mausoleo della casata degli Sforza.

Chiamò quindi Leonardo a decorare il refettorio del convento Domenicano delle Grazie ed è proprio lì che oggi possiamo ammirarlo. Leonardo, per realizzarlo, non utilizzò la tradizionale tecnica dell’affresco che impone una stesura del colore sull’intonaco ancora umido, ma volle sperimentare la possibilità di intervenire sull’intonaco asciutto per poter tornare a più riprese sull’opera. Purtroppo l’idea del Maestro non si rivelò vincente, e la pittura incominciò a deteriorarsi.

Oggi ammiriamo il Cenacolo così come appare dopo il grandioso restauro del 1999, che riportò alla luce le stesure originali.

Durante la visita guidata rivivremo la Milano del Rinascimento attraverso ciò che oggi rimane del sogno di Ludovico il Moro.

IMPORTANTE

Le visite guidate prenotate in offerta (sconto) non possono essere modificate o rimborsate

NOVEMBRE 2019

In offerta!

De Chirico – DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019 ore 16:30

24,00 22,00

Il pittore più celebrato e contraddittorio del XX secolo arriva a Palazzo Reale!

Una mostra inedita che esporrà circa 120 opere provenienti dai principali musei nazionali (tra cui la Pinacoteca di Brera, il Museo del 900 di Milano, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma) e internazionali (il Metropolitan Museum di New York, la Tate Modern di Londra, il Pushkin Museum di Mosca, The Menil Collection di Houston).

Sebbene sia considerato uno dei più grandi pittori italiani, Giorgio de Chirico (1888-1978) nasce a Volo, in Grecia. Il mondo classico avrà infatti per lui  un ruolo fondamentale e sarà fonte di ispirazione.

Allo scoppio della prima guerra mondiale i fratelli de Chirico si arruolarono come volontari e vengono inviati a Ferrara.Qui Giorgio incontrerà il pittore futurista Carlo Carrà e insieme daranno avvio alla corrente nota come “pittura metafisica”.

La pittura metafisica porrà le basi per la nascita del “Surrealismo”, corrente artistica che privilegerà la rappresentazione dell’io interiore dell’artista a discapito della fedeltà realistica.

De Chirico morirà a 90 anni come artista affermato e riconosciuto.

Una mostra che , per sezioni tematiche, mira a ripercorrere il percorso artistico di colui che passò alla storia “per aver gettato le basi del Surrealismo e sconvolto la storia della pittura con l’invenzione della Metafisica”.

Vi aspettiamo!

In offerta!

De Chirico – SABATO 16 NOVEMBRE 2019 ore 19:10

24,00 22,00

Il pittore più celebrato e contraddittorio del XX secolo arriva a Palazzo Reale!

Una mostra inedita che esporrà circa 120 opere provenienti dai principali musei nazionali (tra cui la Pinacoteca di Brera, il Museo del 900 di Milano, la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma) e internazionali (il Metropolitan Museum di New York, la Tate Modern di Londra, il Pushkin Museum di Mosca, The Menil Collection di Houston).

Sebbene sia considerato uno dei più grandi pittori italiani, Giorgio de Chirico (1888-1978) nasce a Volo, in Grecia. Il mondo classico avrà infatti per lui  un ruolo fondamentale e sarà fonte di ispirazione.

Allo scoppio della prima guerra mondiale i fratelli de Chirico si arruolarono come volontari e vengono inviati a Ferrara.Qui Giorgio incontrerà il pittore futurista Carlo Carrà e insieme daranno avvio alla corrente nota come “pittura metafisica”.

La pittura metafisica porrà le basi per la nascita del “Surrealismo”, corrente artistica che privilegerà la rappresentazione dell’io interiore dell’artista a discapito della fedeltà realistica.

De Chirico morirà a 90 anni come artista affermato e riconosciuto.

Una mostra che , per sezioni tematiche, mira a ripercorrere il percorso artistico di colui che passò alla storia “per aver gettato le basi del Surrealismo e sconvolto la storia della pittura con l’invenzione della Metafisica”.

Vi aspettiamo!